Sono sempre di più i campi in cui l’intelligenza artificiale, oggi, trova applicazione: un uso pervasivo, che rende più agili e performanti operazioni in diversi ambiti professionali. Tra questi vi è quello della fotografia sportiva professionale.

 

BIBRACE: LA RIVOLUZIONE PER LA FOTOGRAFIA PROFESSIONALE

Quante volte vedendo una foto che è stata scattata durante una gara sportiva, ci siamo chiesti quale fosse il nome dell’atleta che indossava quella pettorina o quanto tempo dovremmo spendere per riorganizzare le foto scattate?

Spesso, per chi è un fotografo di professione, queste possono essere le difficoltà maggiori, specie quando si hanno tempi brevi per riorganizzare il materiale fotografico da inviare ai propri clienti.

Oggi grazie all’app BIBRace il processo si semplifica in modo notevole: è sufficiente inviare le foto all’applicazione, dotata di intelligenza artificiale, che provvederà a riconoscere e a catalogare automaticamente le immagini.

 

BIBRACE E IL DEEP LEARNING

Questa applicazione si basa su un algoritmo di Deep Learning che utilizza la rete neurale convoluzionale, comunemente chiamata ConvNet.

Questa tipologia di rete neurale è specializzata nell’analisi delle immagini e nell’applicazione di filtri grafici; il suo sviluppo è ispirato dai processi biologici per l’analisi visiva negli organismi viventi. Lo strato di neuroni divide l’immagine in vari frammenti sovrapposti, trasferendo l’informazione allo strato seguente sotto forma di una “mappa” che viene poi mandata ad un processo di riduzione della dimensione dei dati, in modo da rendere più rapida l’analisi mantenendo la precisione. Nel caso di un’immagine, il processo è molto simile ad una riduzione di qualità dei pixel.

Successivamente alla normalizzazione, le informazioni vengono raggruppate, permettendo alle particolarità di essere identificate e, nel nostro caso specifico, viene individuato il numero di ogni pettorina.

Infine, come per ogni processo di AI, anche la rete ConvNet attraverso un processo di backpropagation è in grado di apprendere, e dopo un rapido periodo di acquisizione, è capace di riconoscere e catalogare in modo preciso ed automatico ogni foto.